6/06/2019 PISA – Presentazione de “La scomparsa della musica”

Giovedì 6 giugno 2019 – Sottobosco LibriCafè, Piazza San Paolo all’Orto, 3 – PISA
ore 18:45
Antonello Cresti presenta il suo libro “La scomparsa della musica. Musicologia col martello.”

Ignazio Gulotta presenta Antonello Cresti

Qual è il ruolo della musica nel mondo contemporaneo? Sembra che il medium musicale oggi sia onnipresente, eppure mai come oggi, in tempi di industrializzazione progressiva e privatizzazione completa del settore, la musica ha perso le sue fondamentali funzioni di collante sociale, narrazione di gruppo, epica collettiva. La musica non sembra più una sostanza viva, non è più sé stessa. Preda delle spinte uniformanti del mercato e delle norme egemoni della società liberale, la musica è scomparsa per quello che era ed è sempre stata. È in questo contesto che urge una sociologia della musica, nuova e indocile, per ragionare radicalmente sul problema musicale che, in fondo, rappresenta la questione antropologica contemporanea.

Antonello Cresti nasce a Firenze il 30 Aprile del 1980. Dopo aver frequentato il Liceo Classico si laurea con lode presso la Facoltà di Lettere e Filosofia di Firenze (con indirizzo Produzione di Spettacoli, Musica e Arte). Musicista di formazione, è cofondatore del collettivo internazionale Nihil Project e tra il 1998 e il 2006, con questa o altre formazioni, pubblica cinque album. Parallelamente inizia una attività come saggista e autore che prosegue ancora oggi; è finora autore o co-autore di dieci libri usciti con varie case editrici e tutti ampiamente apprezzati e recensiti. Suoi articoli sono apparsi su un ampio numero di testate cartacee o web, sue note di copertina sono state richieste da artisti nazionali ed internazionali. I suoi temi di indagine riguardano la musica nelle sue accezioni di ricerca, la controcultura, la spiritualità alternativa, la cultura britannica. La sua opera di promotore nel campo delle idee e delle musiche “altre” lo porta anche a partecipare o organizzare in prima persona centinaia tra eventi di presentazione, convegni, festival tematici, concerti, tributi, su tutto il territorio nazionale. Negli ultimi anni la sua attività l’ha portato ad indagare anche nel campo audiovisivo con la produzione di un lungometraggio (che da seguito alle sue ricerche in ambito saggistico) ed un docufilm dedicato alla figura di Juri Camisasca; entrambi questi progetti sono stati realizzati grazie a campagne di crowdfunding di enorme successo. Svolge o ha svolto anche l’attività di social manager ed ufficio stampa per numerose attività nell’ambito dell’intrattenimento e della cultura.