La passione di Fiume

24.00 20.00

IN PREVENDITA

Mario Maria Martini (1880-1953), fu un letterato e giornalista genovese. Fondò e diresse i periodici “Il Convito” (1902), “La Rassegna Latina” (1907-1908), “Le Opere e i Giorni” (1922-1938), ai quali collaborarono numerosi intellettuali, tra cui Pirandello, Gozzano, Montale e Tomasi di Lampedusa. Fervente dannunziano, partecipò all’Impresa di Fiume, dove ricoprì il ruolo di Segretario speciale del Vate.

Il suo “La Passione di Fiume”, pubblicato in Italia alla fine del 1919, ossia poche settimane dopo i fatti narrati), racconta in presa diretta, con dovizia di documenti e testimonianze, le vicende fiumane che Martini aveva vissuto in prima persona.

«Noi saremo pur sempre vittoriosi. Tutti gli insorti di tutte le stirpi si raccoglieranno sotto il nostro segno. E gli inermi saranno armati. E la forza sarà opposta alla forza. E la nuova crociata di tutte le nazioni povere e impoverite, la nuova crociata di tutti gli uomini poveri e liberi, contro le nazioni usurpatrici e accumulatici d’ogni ricchezza, contro le razze da preda e contro la casta degli usurai che sfruttarono ieri la guerra per sfruttare oggi la pace.»
Gabriele D’Annunzio

Categoria: Tag: